D’Agostino:"Catarra fa della Provincia territorio d’occupazione politica"

TERAMO – Polemiche ha sollevato l’opposizione in Provincia sulle figure che Giunta del presidente Catarra ha ritenuto idonee per la composizione del Nucleo di Valutazione dell’Ente un organismo, deputato a valutare i risultati conseguiti dai dirigenti in relazione agli obiettivi fissati dal Consiglio e dalla Giunta. Per D’Agostino si tartta di un organo preposto a fornire valutazioni squisitamente tecnico- amministrative ed ispirate a princìpi di obiettività e trasparenza e dunque, come tale, non dovrebbe essere “viziato” da intenti di occupazione politica. “L’attuale Giunta provinciale – si legge in una nota dei capigruppo – ha nominato in seno al Nucleo di Valutazione il Fernando Cantagalli , che dopo aver svolto a lungo il ruolo di assessore al Comune di Teramo ed aver attivamente preso parte all’agone politico non può essere certo qualificato come semplice ‘esperto’. Inoltre –si legge ancora nella nota-  è stato nominato componente del Nucleo Furio Cugnini, che cumulerà tale incarico con quello, recentemente attribuitogli dal Sindaco Brucchi, di Direttore Generale del Comune di Teramo”."La responsabilità dei dirigenti – prosegue D’Agostino – va valutata in modo oggettivo, sulla base dei risultati conseguiti e della qualità dei comportamenti e prescindendo dal grado di “vassallaggio” rispetto al potere politico". Una scelta che i gruppi consiliari leggono come una mancanza di autonomia da parte del presidente della Provincia, Valter Catarra. Pur non mettendo in discussione le competenze di Cantagalli e Cugnini, l’invito rivolto dai capigruppo in una nota è, dunque, quello di riconsiderare le scelte fatte puntando su professionalità maggiormente autonome.

Leave a Comment