Piano agricolo di Pineto: modello esportabile

PINETO – Il nuovo Piano Agricolo di Pineto sarà al centro di un dibattito pubblico organizzato dall’Amministrazione Comunale per venerdì prossimo, 18 settembre, dalle ore 10 in poi nei locali del Polifunzionale. Si tratta di uno strumento, comunica una nota dell’ufficio stampa del Comune di Pineto, considerato all’avanguardia. L’80 per cento del territorio di Pineto è costituito da aree agricole e la prima quinta collinare, ovvero la fascia fronte mare visibile dalla strada Statale Adriatica, sarà soggetta a vincolo totale in base al Piano Agricolo. Una scelta che mira ovviamente a salvaguardare il territorio, evitando quelle devastazioni e quelle violenze che in altri comuni, anche limitrofi, la fascia collinare ha dovuto subire a vantaggio di una speculazione edilizia che ha martoriato il paesaggio. “Riteniamo che il nostro Piano Agricolo”, ha sottolineato il consigliere comunale delegato all’agricoltura Marta Illuminati, “sia un ottimo piano di tutela che può diventare un esempio non solo in Abruzzo, ma anche in altre Regioni. Il Piano Agricolo è stato redatto dal progettista Dante Fazioni, lo stesso che ha elaborato il piano partecipato del comune di Grottammare”. Al convegno per la presentazione del Piano Agricolo parteciperanno il Sindaco Luciano Monticelli, Marta Illuminati, l’assessore Ida Nardi, il noto urbanista Vezio De Lucia. “La qualità del territorio è ovviamente sinonimo di qualità della vita”, ha concluso Marta Illuminati, “con l’assessore Ida Nardi intendiamo anche promuovere una filiera corta dei prodotti della terra con particolare attenzione verso il biologico. Si tratta di creare un processo di piccola economia che oltre ad abbattere i costi , garantirà un prodotto salubre”.

Leave a Comment