Spiragli di fiducia sullo stato delle finanze del Comune di Teramo

TERAMO – Spiragli positivi sono emersi per le casse del Comune al termine della riunione della Commissione comunale “Bilancio, Finanze e Programmazione”, presieduta dal consigliere Franco Fracassa.  In evidenza all’ordine del giorno sono state alcune variazioni di bilancio. La discussione si è concentrata inizialmente su una ratifica di bilancio di 863.290 euro, che sarà finanziata, secondo quanto illustrato dal vicesindaco e assessore al Bilancio del Comune di Teramo, ‘Dodo Di Sabatino, dalla somma di 539.403 euro derivanti da maggiori entrate e da 323.887 ricavati dalle minori uscite, insomma dai risparmi. Gli interventi finanziati con la variazione apportata hanno riguardato settori strategici dell’attività comunale dal momento che 250.000 euro hanno consentito di realizzare lavori urgenti di edilizia scolastica che hanno garantito così la regolare ripresa delle attività, 100.000 euro sono stati impiegati per la manutenzione straordinaria, soprattutto di manti d’asfalto, con 56.000 di euro sono stati possibili interventi al canile, mentre 121.000 euro hanno garantito l’attuazione di progetti inerenti il Piano Sociale di Zona. Un recupero delle economie, ha spiegato Di Sabatino, è stato consentito grazie le minori indennità a carico di assessori e consiglieri, nello specifico 57mila euro dagli emolumenti per la Giunta, e 53mila euro dai consiglieri. In Commissione si è poi discusso di una variazione di bilancio di 297.137 euro, un importo finanziato anche qui dalla somma di 179.437 euro di entrate e di 117.700 di fondi risparmiati. La destinazione dell’intervento ha avuto come principali obiettivi il Piano Sociale di Zona, la realizzazione di lavori per le strutture sportive, e la contribuzione a favore di manifestazioni culturali. A buon punto è apparsa la situazione dopo la verifica degli equilibri di bilancio e la ricognizione sullo stato di attuazione delle attività programmate. In base alle relazioni ricevute dall’assessore Di Sabatino dai settori comunali si è potuto constatare che non esistono rilievi di debiti fuori Bilancio, e la capacità di recupero dei crediti si attesta su livelli ritenuti soddisfacenti. Tirando le somme, l’assessore ha constatato che nonostante il peso inflitto sul bilancio comunale di eventi eccezionali come il sisma (costato circa 1milione di euro) l’emergenza canile (costata 400mila euro)  e la discarica (costata 800mila euro) la politica dell’amministrazione riesce a mantenere il Comune finanziariamente autonomo. L’assessore al Bilancio Di Sabatino, informa una nota, ritiene che le manovre illustrate in commissione porteranno a restituire ulteriore linfa alla capacità di gestione e di programmazione.

Leave a Comment