«Zio Rocco» imbarazza Chiodi

TERAMO – Una nomina che imbarazza, prima ancora che sorprendere e sottolineare la quasi "sempriternità" di un personaggio politico buono per tutte le stagioni. La sua nomina era passata quasi inosservata, tanto sembrava "normale" che Salini, fuori e lontano dalla politica attiva, prima o poi dovesse racimolare un incarico. Oggi però, sull’incarico di direttore sanitario del Gruppo Villa Pini di "zio Rocco" arriva un autorevole commento, quello del Governatore. Importante, pesante, da taglio netto con il passato ed… eventuali scenari futuri. Chiodi è tagliente: «Sono molto sorpreso che Rocco Salini abbia accettato l’incarico offertogli dalla proprietà di un noto gruppo della sanità privata abruzzese». «Ne sono altresì rammaricato – ha aggiunto Chiodi – perchè nonostante il senatore Salini non ricopra cariche, nè istituzionali nè in organismi di partito, la sua scelta si presta ad una serie di valutazioni e di strumentalizzazioni trattandosi di un ex presidente di Regione che può fregiarsi, secondo la legge, della denominazione di presidente emerito della Giunta regionale d’Abruzzo. Oggi, tutta la nuova classe dirigente – ha sottolineato – è fortemente impegnata a trasmettere uno stile politico fatto di sobrietà, legalità e responsabilità e lo sta facendo non solo nella sostanza, ma anche nella forma. La scelta di Salini non aiuta questo percorso, ma crea notevole imbarazzo istituzionale senza nulla togliere alla sua indiscussa
professionalità nel settore di competenza».

Leave a Comment