La città si fa scenografia con "Interferenze"

TERAMO – Tra venerdì e sabato oltre 100 performance di artisti provenienti da tutta l’Italia e dall’estero si terranno a Teramo e all’Aquila in occasione dell’edizione 2009 di ”Interferenze” il festival dedicato all’arte ubana organizzato da ”Electa creative arts”.
La novità di quest’anno, informa una nota, è la scelta di rendere omaggio alla città de L’Aquila, ferita dal sisma del 6 aprile, con una giornata di performance artistiche nel capoluogo abruzzese. ”Il Festival Interferenze  – hanno dichiarato gli organizzatori nel corso della conferenza si presentazione al palazzo vescovile – di fatto si è delineato come un ritrovo culturale dove, sia giovani autori, sia artisti di fama internazionale, si incontrano e si confrontano, stabilendo nuovi approcci e future relazioni nell’ambito della produzione”.  Il festival proporrà lavori che riguarderanno tutte le arti urbane, presentando performers di musica, danza, teatro, installazioni, video, collaudando il connubio tra esibizioni “a sorpresa” per gli ignari passanti e postazioni perfettamente organizzate e attrezzate dove si alterneranno gli artisti ad orari prestabiliti. La città diviene durante l’evento generatrice di suggestioni, fonte di ispirazione che si traduce in movimento, in una scenografia mutevole e visionaria.

Leave a Comment