Approvate le manovre di bilancio in Consiglio Comunale

TERAMO – Si è concluso con l’approvazione di una variazione di bilancio e degli equilibri di bilancio di previsione dell’esercizio il Consiglio comunale convocata oggi al Parco della Scienza. Nel corso della seduta, l’assesore comunale al Bilancio, ‘Dodo’ Di Sabatino ha fatto il punto sullo stato di salute dell’ente, dal quale è emerso un bilancio che nella gestione corrente delle entrate ha finora accertato l’88% delle previsioni fiscali, facendo intravedere spiragli positivi per la copertura del 100% degli introiti entro il 31 dicembre 2009. Ancora parziale invece il finanziamento degli interventi per il sociale, non ancora completato dalla Regione per via degli impegni economici improvvisi sostenuti dopo il sisma. Nonostante una spese corrente penalizzata in maniera consistente dal sisma,costato 840 mila euro, dal canile, costato 400 mila euro, e della discarica,costata 800 mila euro, l’assessore Di Sabatino ha tuttavia rilevato una buona tenuta della struttura finanziaria del bilancio. Pur non discutendo i contenuti della manovra di bilancio di 863mila euro che hanno consentito interventi di edilizia scolastica, di manutenzione dell’asfalto e lavori al canile, l’opposizione è intervenuta sull’opportunità di discutere una manovra dal peso economico consistente attraverso una procedura d’urgenza. “L’urgenza del provvedere – ha dichiarato il consigliere di centrosinistra Gianguido D’Alberto – è diversa dall’urgenza del provvedimento. accavalare le due cose è fuorviante. E’ auspicabile d’ora in avanti procedere con la procedura ordinaria per interventi così significativi in modo da non depauperare i poteri del Consiglio”. Di ”manchevolezza” ha parlato invece il capogruppo del Pd Manola Di Pasquale a proposito del fondo usato per la copertura delle spese sostenute per gli interventi nelle scuole, ovvero un prestito di 350mila euro destinato inizialmente alla manutenzione del tetto della scuola Savini. Secondo la Di Pasquale il prestito andava impiegato come inizialmente concepito e sarebbe stato opportuno invece accendere una polizza assicurativa per il miglioramento della vulnerabilità sismica degli altri edifici scolastici. Il Consiglio ha infine proceduto con l’approvazione di uno schema di convenzione stipulato con la Provincia per la gestione dei servizi di informazione sulle Politiche Comunitarie e ha deliberato la modifica di un regolamento scolastico per consentire ad alcuni bambini figli di sfollati aquilani o di famiglie disagiate che non hanno inoltrato le domande nei termini, di essere ammessi ai servizi scolastici erogati dal Comune. Bocciata dal sindaco la proposta all’ordine del giorno formulata dal consigliere di Rifondazione Comunista, Sandro Santacroce di istituire una commissione per curare i rapporti tra Comune e Università. Brucchi infatti non ha ravvisato la necessità di una nuova commissione ma si è detto disponibile d’ora in avanti a parlare di argomenti inerenti l’Università di Teramo sia in Commissione di Vigilanza che all’interno della convocazione di Consigli comunali straordinari.

Leave a Comment