Violenza nel calcio dilettantistico. Ortolano chiede il pugno duro

TERAMO_ Calcio violento ed il presidente del Comitato Regionale della Figc lancia l’allarme. Ortolano infatti ha detto che con "grande rammarico ho appreso dei gravissimi episodi di violenza avvenuti domenica scorsa su ben tre campi della nostra regione. L’aggressione nei confronti dei Direttori di Gara, come ho avuto modo di ribadire anche nelle recenti riunioni con i dirigenti delle società abruzzesi, è senza dubbio la piaga contro la quale dobbiamo combattere con tutte le nostre forze. Condannare questi episodi e sanzionarli in maniera decisa non basta, è necessario formare ed educare i nostri ragazzi, i dirigenti e i tesserati tutti, ad una cultura sportiva basata sul rispetto degli altri, specie degli Arbitri, che spesso sono dei ragazzi giovanissimi che avrebbero bisogno di più collaborazione e rispetto per crescere e migliorare. Quando poi nelle aggressioni vengono coinvolti persino i dirigenti ed i collaboratori delle nostre società, allora sorge un problema di selezione e di allontanamento degli stessi dai quadri dirigenziali, in quanto compromettono gravemente l’immagine del nostro sport agli occhi delle istituzioni e della pubblica opinione, e rappresentano proprio il contrario dei principi cui si ispira l’attività sportiva. Nell’esprimere la più sincera solidarietà alle vittime di questi episodi di violenza, insisto nel dire che ciò che è accaduto domenica non deve ripetersi mai più, e il Comitato Regionale lavorerà per punire e prevenire questo tipo di ‘comportamenti delinquenziali’ con tutte le sue forze”.

Leave a Comment