Il Comune procede con la fusione in bronzo di 10 opere di Pagliaccetti

TERAMO – Dieci opere in gesso dello scultore Raffaello Pagliaccetti saranno fuse in bronzo grazie ad una convenzione stipulata tra il Comune, la fondazione Ventilj e la fondazione Crocetti, approvata dalla Giunta. L’amministrazione comunale, informa una nota, ha dato corso ad un atto deliberativo grazie al quale era stato possibile avanzare una richiesta di finanziamento accolta dalla Regione con un contributo di 100 mila euro. Grazie a quel contributo, i “calchi” di Pagliaccetti, preparatori alla fusione in bronzo delle opere, potranno avere il destino che meritano. Il Comune intende così procedere nella direzione di una valorizzazione strategica nel quadro di una “messa in rete” dell’intero patrimonio artistico locale, nell’ambito di circuiti nazionali e internazionali. In quest’ ottica si inserisce, appunto, il provvedimento della fusione in bronzo delle opere significative della produzione scultorea di Pagliaccetti, in modo che possano divenire godibili dal grande pubblico, e contemporaneamente essere sottratte dal degrado di un materiale come il gesso per sua natura molto delicato.

Leave a Comment