E i pendolari protestano con la Staur

TERAMO – La disgrazia di questa mattina, con la morte improvvisa di un passeggero della linea Staur per Colleparco, ha provocato ripercussioni sul tragitto. Secondo quanto denunciato da un nostro lettore, la corsa delle 7.45 da Colleparco (che presumiamo doveva essere quella che alle 7.15, ora della disgrazia, era in salita verso il quartiere universitario), è saltata per motivi comprensibili. Il nostro lettore, che tra l’altro è un abbonato Staur, critica però il fatto che non ci sia stata corsa sostitutiva che garantisse comunque il servizio: “Almeno una quarantina di persone – scrive il lettore – sono scese a piedi per raggiungere Teramo". Un’altra segnalazione: il bus che dovrebbe partire alle 13.35 da Piazza Garibaldi è arrivato alle 13.40 con conseguente chiusura della corsa a Colleparco alle 14.18 invece che alle 13.45. Chi protesta chiede maggior attenzione da parte della Staur al rispetto degli orari di partenza e di arrivo. Ovviamente, siamo pronti ad accogliere l’eventuale replica dell’azienda di trasporto urbano cittadino.

Leave a Comment