Muore sull’autobus stroncato da un infarto

TERAMO – Si è accasciato a terra con un tonfo, mentre l’autobus della linea 6 percorreva la strada verso il quartiere di Colleparco, in via Montauti. L’autista del mezzo della Staur ha immediatamente fermato il bus e assieme a una signora che si trovava sul bus hanno provato a soccorrere C.D.A., 34 anni. Il giovane teramano, già noto alle cronache per diversi episodi nel passato, era però già morto, probabilmente fulminato da un infarto, secondo le prime ipotesi avanzate dal medico legale. Sul posto sono giunti immediati i soccorsi del 118, degli agenti della squadra volante della questura di Teramo, ma è stato tutto inutile. La salma è stata composta all’obitorio dell’ospedale di Teramo, a disposizione del magistrato che sull’episodio ha aperto un’inchiesta.

Leave a Comment