Roseto è tra i comuni virtuosi per il rispetto del Patto di stabilità

TERAMO –  Il Comune di Roseto e tra gli enti virtuosi premiati dalla Conferenza Stato-Città per aver rispettato il Patto di stabilità nel 2008 e centrato i parametri indicati dal decreto legislativo sull’ autonomia finanziaria e bassa rigidità strutturale. I benefici indirizzati ai circa 1.400 comuni virtuosi, si traducono in uno sconto sul Patto del 2009, e ammontano a poco più di 170 milioni di euro. Alla luce di questo, informa una nota, il comune di Roseto potrà spendere 198mila e 910 euro in più rispetto a quanto consentito per rispettare il patto 2009. ”Essere in questo elenco che vede solo 1.400 comuni su un totale di oltre 8.102 non può che lusingarci – ha dichiarato il sindaco Franco Di Bonaventura – è il segno evidente di una gestione oculata delle risorse che va nel pieno rispetto delle norme dettate dalle finanziarie dello Stato negli ultimi anni. Ritengo però che  il Governo debba compiere un ulteriore sforzo per  allentare il patto di stabilità consentendo ai Comuni di  dare un contributo per rilanciare l’economia del Paese. Questo tema accomuna tutti gli amministratori locali di destra e di sinistra – commenta il Sindaco –  il Governo continua a sbagliare impedendo ai Comuni di spendere soldi che sono già stati incassati”.

Leave a Comment