Affonda peschereccio, due feriti e un disperso

GIULIANOVA – E’ di due feriti e un disperso il bilancio dell’affondamento di un peschereccio nel
porto di Giulianova,colpito dalla forte mareggiata, avvenuto nel pomeriggio di oggi. Il natante è il ‘Diana Madre’, un peschereccio di 14,4 metri iscritto al Compartimento di San Benedetto del Tronto. Secondo quanto si è appreso presso la Capitaneria di porto di San Benedetto, a bordo dell’unità si trovavano il comandante, Marco Marchegiani, 39 anni, residente a Grottammare, il fratello Stefano, di 37 anni, e Maurizio Fagoni, 33 anni, entrambi marinai residenti a San Benedetto del Tronto. Mentre Marco Marchegiani è riuscito a raggiungere il molo a nuoto e il fratello Stefano è stato tratto in salvo dal gommone della Croce Rossa, si sono perse le tracce dl Fagoni. I soccorsi sono condotti dalla Guardia costiera di Giulianova. Entrambi i feriti hanno riportato conseguenze fisiche leggere, uno soltanto dei due ha dovuto far ricorso all’assistenza medica direttamente a bordo dell’ambulanza del 118 di Teramo, anche se poi sono stati accompagnati all’ospedale di Giulianova a scopo precauzionale. Secondo le prime ricostruzioni il natante avrebbe avuto difficoltà all’imboccatura del porto al momento del rientro
proprio in concomitanza con il verificarsi di una tromba d’aria che avrebbe spostato il peschereccio sugli scogli provocando l’allagamento dell’imbarcazione.

Leave a Comment