Due suicidi sventati dagli agenti in carcere

TERAMO – Due agenti di polizia penitenziaria hanno salvato dal tentativo di suicidio due detenuti nel penitenziario di Teramo. Gli episodi si sono verificati venerdì scorso, in due diverse sezioni del carcere: i due detenuti, italiani, hanno tentato di togliersi la vita impiccandosi. Lo ha reso noto la segreteria provinciale del Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe) che, lodando l’iniziativa e la professionalità degli agenti, "ritiene sia giunta l’ora di accorgersi della struttura teramana e di assumere i provvedimenti più opportuni con grande senso di responsabilità". Secondo il Sappe "non è possibile gestire 400 detenuti di cui oltre cento sottoposti alla misura precauzionale a grande rischio di autolesionismo e suicidio con un organico di personale previsto a suo tempo per il controllo di 200 detenuti“. “Non bisogna nascondersi dietro un dito – afferma segretario provinciale Giuseppe Pallini -: le difficoltà di lavoro degli agenti, la loro incolumità, sono una vera emergenza: è auspicabile che questo tema sia posto tra le priorità di intervento del provveditore regionale dell’amministrazione provinciale Abruzzo e Molise".

Leave a Comment