Calcio violento. Sasso in campo l’arbitro sospende la gara

TERAMO_ Lanciano un sasso in campo e la gara viene ripetuta. Torna il calcio violento nel teramano. Nel campionato di seconda categoria nel corso della gara fra Paolantonio e Villa Rosa l’arbitro sospendeva l’incontro in quanto un sostenitore della squadra locale lanciava in campo una pietra di consistenti dimensioni, mentre un altro sostenitore della stessa squadra si arrampicava sulla rete di recinzione rivolgendo pesanti minacce ai calciatori della squadra ospite; di conseguenza la gara che il Paolantonio stava vincendo sarà ripetuta (ammenda di 500 euro alla stessa società). Una pesante multa è stata comminata anche al Teramo (1000 euro) per "intemperanze di propri sostenitori che a seguito della rete segnata dalla propria squadra, arrecavano danni al settore ospite a loro as segnato (rottura sedioline e vetri tribuna). Inoltre gli stessi sputavano anche a calciatori della squadra avversaria, in fase di riscaldamento".

Leave a Comment