Capobianco "Grande voglia per sopperire alla mancanza di fluidità di gioco"

TERAMO_ "Prima" casalinga per Bancatercas che questa sera (ore 20.30) ospita Varese. Poeta e compagni hanno vissuto un’altra settimana difficile, nella quale non c’è mai stata la possibilità di allenarsi al completo. Jesse Young è ancora fermo, mentre Valerio Amoroso e Bobby Jones solo negli ultimi giorni hanno provato ad allenarsi, svolgendo però lavoro differenziato. Le riserve sul loro utilizzo saranno quindi sciolte solo nelle ultime ore. Nel frattempo si è unito ai compagni Goran Jurak, ingaggiato per dar man forte al reparto lunghi, mentre non sarà della partita l’ultimo arrivo, Virgil Stanescu. Andrea Capobianco analizza così la sfida: “Varese si è presentata con un biglietto da visita importante, la vittoria con Milano alla prima giornata. Questo fa capire di che pasta è fatta la squadra che affronteremo. La capacità di sfruttare gli spazi interni sia coi piccoli che coi lunghi, e quella di colpire da fuori con grande facilità, rendono la squadra molto imprevedibile. Un misto di atletismo e grande conoscenza del gioco sono i punti di forza di Varese. Noi, non essendo al massimo delle nostre potenzialità, sia a livello individuale che collettivo, dovremo far ricorso alle energie mentali e a tutta la nostra voglia per sopperire alla mancanza di fluidità di gioco. I pochi allenamenti col gruppo al completo non ci permetteranno di fare bel gioco, ma non potranno assolutamente limitare la grinta e la voglia necessarie in ogni azione ”.

Leave a Comment