«Occhio alle truffe», al via la campagna a difesa degli anziani

TERAMO – Prende il via “Occhio alle truffe”, una campagna di prevenzione rivolta agli anziani con l’obiettivo di limitare il più possibile truffe, furti e raggiri promossa dalla prefettura in collaborazione con la questura ed i comandi provinciali dei carabinieri e della guardia di finanza. La campagna di comunicazione, informa una nota, intende sensibilizzare le fasce più deboli della popolazione a mettere in campo regole più semplici di sicurezza e di autotutela.“E’ stato rilevato infatti – si legge nel comunicato della Prefettura – che, oltre all’età, è la buona fede a rendere particolarmente vulnerabili gli anziani ed ad esporli  a truffe e raggiri perpetrate a loro danno”. Le tecniche sono sempre più affinate ed evolute: si va dai   malfattori, distinti e con modi affabili, che convincono gli stessi a concludere “favolosi” affari, ai sedicenti funzionari delle banche e delle Poste che si fanno “restituire” il denaro appena prelevato presso gli sportelli o ai finti dipendenti delle Società di servizi essenziali che si introducono nelle abitazioni trafugando soldi e beni preziosi. Il progetto “Occhio alla truffe”, finanziato dalla Fondazione Tercas, prevede la diffusione capillare di opuscoli, locandine e manifesti recanti un vademecum semplice e diretto, rivolto ai meno giovani, delle norme comportamentali da assumere in casa, in strada e presso gli sportelli bancari e postali. Il  materiale sarà diffuso nei Comuni, nelle sedi degli uffici che hanno un front-office o sportelli frequentati dagli anziani (INPS, Poste, A.S.L., Agenzia delle Entrate, Banche, ecc.), associazioni religiose e ricreative, circoli e patronati, ma anche pubblicato sulla home page del sito internet della prefettura. La campagna sarà illustrata mercoledì nel corso di una conferenza stampa convocata in prefettura.

Leave a Comment