Sisma: 12 avvisi per il crollo della Casa dello studente

L’AQUILA – Sono 12 gli avvisi di garanzia emessi dalla procura della Repubblica dell’Aquila nell’ambito dell’inchiesta sul crollo della Casa dello studente per il sisma del 6 aprile scorso. Lo ha annunciato il procuratore capo, Alfredo Rossini: "Entro oggi le iscrizioni nel registro degli indagati verranno notificate alle persone e probabilmente saranno fissati gli interrogatori che hanno una funzione importante per iniziare la dialettica processuale. Lo ha detto il procuratore capo, Alfredo Rossini, dopo l’annuncio della svolta nell’inchiesta sul terremoto con i primi 12 avvisi di garanzia per il crollo della casa dello studente, dove sono morti otto giovani. "Gli interrogatori rispondono a due esigenze, una istruttoria, una di garanzia per le persone indagate che hanno una forma di difesa immediata – continua Rossini – Noi potremo approfondire le indagini, e le persone indagate che non sapevano niente, potranno conoscere di che cosa dovrebbero rispondere in maniera da poter presentare le giustificazioni e non avere dei pregiudizi nel tempo che passa. Così elimineremo le persone che non c’entrano niente". Le ipotesi di reato sono omicidio colposo e disastro colposo anche se il procuratore capo ha sottolineato: "Ancora mi riservo di definire l’aspetto del dolo". Lo stesso procuratore ha annunciato che dopo la svolta con i primi indagati per il crollo della Casa dello Studente ci saranno i provvedimenti sul Convitto Nazionale, dove ci sono stati tre morti. "Stiamo lavorando come avevamo previsto in maniera di poter fare bene i processi sui vari siti. Abbiamo dato la priorità ai siti dove ci sono stati morti – ha chiarito -. Fin dall’inizio abbiamo accelerato riscontri e rilievi sulla Casa Studente, poi ci sarà il convitto nazionale e successivamente tutti i siti
dove ci sono stati dei morti. Via via le altre strutture, anche pubbliche, come l’università e l’ospedale". Sulla casa dello studente e sul convitto nazionale le perizie sono complete. Rossini ha ricordato che sono 200 gli edifici posti sotto sequestro.

Leave a Comment