Ruffini chiede finanziamenti adeguati per il Braga

TERAMO – La situazione economica del Braga sarà oggetto di discussione domani durante il Consiglio regionale straordinario convocato per la crisi economica in provincia di Teramo. Il consigliere regionale del Pd, Claudio Ruffini, presenterà infatti una risoluzione per chiedere alla Regione un impegno formale per superare lo stato di grave difficoltà in cui versa l’istituto teramano che da luglio non è più in grado di pagare gli stipendi ai dipendenti. Pochi giorni fa, informa una nota, si è infatti riunita l’assemblea del personale dell’istituto “Braga” che ha preso atto dell’impegno del presidente Alberto Melarangelo,d ell’intero consiglio di amministrazione, dei rappresentanti istituzionali degli enti del consorzio, di attivare le procedure per reperire i fondi necessari per la normale gestione dell’anno in corso. “La situazione che si è creata all’Istituto Braga necessita la massima attenzione – ha dichiarato il consigliere regionale del Pd – non garantire questi lavoratori significherebbe decretare la morte dell’Istituto”. Dal 1995 fino al 2008, la Regione Abruzzo con un intervento finanziario permanente, ha assicurato il consolidamento della la struttura che è stata in grado , secondo Ruffin, di incrementare l’utenza grazie ad un allargamento dell’offerta formativa e dell’eccellenza del livello artistico raggiunto. Per continuare ad avere quel ruolo di primo piano riconosciuto al Braga, dunque, per Ruffini è necessario che l’istituto sia finanziato adeguatamente. “Chiederò al Presidente Chiodi l’impegno ad attivare le necessarie procedure per il reperimento dei fondi, (occorrono 400 mila euro) indispensabili a finanziare le attività formative e culturali dell’istituto Braga di Teramo per l’anno 2009 – è quanto intende chiedere domani il consigliere regionale del Pd in Consiglio –  il Braga è un’eccellenza culturale teramana ed un patrimonio di professionalità che tutta la politica, al di là degli schieramenti deve salvaguardare.

Leave a Comment