Il Consiglio regionale approva la legge sull’artigianato

TERAMO – Il Consiglio regionale ha approvato una nuova legge organica sull’artigianato che introduce innovazioni e semplificazioni formali e sostanziali pensate per aiutare concretamente lo sviluppo di un comparto chiave dell’economia regionale. Tra le novità del quadro normativo è’ stato operato un nuovo riassetto delle competenze amministrative degli enti locali ed è stato istituito un osservatorio regionale sull’artigianato riconoscendo al settore un ruolo di primaria importanza ai fini della valorizzazione economica e sociale del territorio e del sostegno all’occupazione. Tra i punti approvati, oltre alle risorse messe a disposizione e alla semplificazione delle procedure con particolare riferimento alle agevolazioni di accesso al credito, figura l’incentivazione dell’occupazione giovanile e i corsi di formazione professionale nel settore dell’artigianato-Bottega scuola con agevolazioni in favore di imprese artigiane e loro consorzi che assumono giovani al di sotto dei 40 anni. "L’artigianato rappresenta un patrimonio culturale per l’Abruzzo – ha commentato l’assessore alle Attività Produttive, Alfredo Castiglione – la nuova legge mira alla sua valorizzazione in un momento particolarmente difficile. Il tutto è stato concertato con le associazioni di categoria con cui abbiamo dialogato in questi mesi e ci siamo confrontati per individuare le priorità di settore”. La legge interviene dopo tredici anni dall’entrata in vigore della vecchia legge regionale n.60 del1996 e risponde alle necessità di dare ormai risposte alle mutate esigenze.

Leave a Comment