Una tenda a Piazza Martiri per non dimenticare gli sfollati aquilani

TERAMO – Rispondendo a un appello dei cittadini aquilani ancora nelle tendopoli, domani il partito di Rifondazione Comunista organizza nelle principali piazze delle città italiane una campagna di sensibilizzazione per la condizione degli sfollati allestendo una tenda simbolica presso la quale sarà distribuito materiale informativo sull’emergenza sulla quale si avverte un allontanamento dei riflettori. Gli aquilai chiedono domani uno sforzo di solidarietà per essere aiutati a uscire delle tendee rimanere all’Aquila."Abbiamo bisogno di roulotte, camper o container abitabili e stufe per poter assicurare una minima sopravvivenza -si legge nel teso dell’appello degli sfollati – visto che le nostre richieste alla Protezione Civile e al Comune non sono prese in minima considerazione chiediamo a tutti i cittadini italiani un ulteriore sforzo di solidarietà.  E abbiamo anche bisogno di non sentirci soli.  Per questo  noi oggi siamo qui, ad organizzare questo  presidio  per esprimere concretamente solidarietà a noi 6000 persone che viviamo ancora nelle tende ad oltre sei mesi dal sisma.  Un altra emergenza è cominciata oggi. Non dettata da catastrofi naturali ma dalla stessa gestione del post sisma, da chi questa gestione l’ha portata avanti sulla testa e sulla pelle delle popolazioni colpite". In Abruzzo domani le tende saranno, oltre a Teramo, nelle piazze di Pescara, Chieti e Roseto.

Leave a Comment