Randagismo: la Regione plaude al Comune di Teramo per il trasferimento dei cani di Colleparco

TERAMO – La Regione plaude al Comune di Teramo per la gestione della vicenda dei cani di Colleparco. Il servizio veterinario della direzione Politiche della Salute, di cui è dirigente Giuseppe Bucciarelli, ha inviato al sindaco Brucchi una lettera di apprezzamento per la soluzione ad un problema annoso, quale la presenza dei cani nel gattile del quartire, cani che sono stati trasferiti in una struttura autorizzata la quale, come si legge nella relazione dell’assessorato comunale all’Abiente, “riporta nella giusta prospettiva il corretto rapporto uomo-animale”. La Regione, poi, registrando l’apprezzamento per l’operazione da parte di cittadini del quartiere ha rinnovato gratitudine per “le pubbliche amministrazioni che si adoperano a fianco degli utenti, a vantaggio di tutti”. “Il problema di Colleparco, come in altre circostanze e in altri luoghi – si legge nella nota della Regione – si determina solo per l’abusiva e crescente concertazione di animali nel lungo tempo, in assenza di controllo da parte delle autorità sanitarie competenti e di un loro intervento tempestivo”. “Sono particolarmente lieto del riconoscimento ricevuto dalla Regione Abruzzo – ha dichiaro l’assesore comunale all’Ambiente, Rudy Di Stefano – si tratta di una attestazione che riconosce la validità delle nostre scelte e l’opportunità dell’operato. Quello dei cani randagi era un problema che chiamava l’amministrazione comunale ad una risposta definitiva e rapida. Così è stato. Ma è bene sottolineare che consideriamo quanto fatto finora, solo un passo del più generale progetto di riordino della problematica. Intendiamo porre in essere una situazione che da un lato tuteli l’igiene e la sicurezza dei cittadini e dall’altro salvaguardi gli animali. Continueremo sulla strada intrapresa, forti anche delle sinergie che gli enti e le istituzioni del territorio sapranno fornirci”.

Leave a Comment