Eco-città, Teramo scivola: è 72esima in Italia

TERAMO – Teramo fanalino di coda in Abruzzo e 72esima su 100 città in Italia: è la classifica di Ecosistema urbano, il rapporto annuale di Legambiente realizzato con Ambiente Italia e Il Sole 24 ore. L’insieme degli indicatori selezionati per la graduatoria, quali aria, acque, rifiuti, trasporti e mobilità, spazio e verde urbano, energia e politiche ambientali, pone la nostra città in discesa netta rispetto allo scorso anno: Teramo, nel complesso dei 100 capoluoghi, perde ben 17 posizioni, al contrario di Chieti che sale e, con la 43esima, conquista in Abruzzo il primato di "eco-città". L’Aquila ne ha perse 20, ma è arrivata al 63esimo posto; Pescara ne regredisce di 18, scendendo al 65esimo. La ricerca ancora una volta vede primeggiare su scala nazionale solo comuni del Centro-Nord, mentre il Meridione resta ancora indietro. "Non investire nella sostenibilità urbana produce un doppio danno, sia locale che globale – ha sottolineato Angelo Di
Matteo, presidente nazionale di Legambiente – nelle città infatti si concentrano le più alte percentuali delle emissioni inquinanti, dei consumi energetici e degli spostamenti: migliorando l’ecosistema urbano, quindi, si offre un ambiente migliore agli abitanti e, nello stesso tempo, si contribuisce alla riduzione dei gas climalteranti che stanno facendo salire la temperatura del pianeta".

Leave a Comment