A Corso Porta Romana parte da sabato il "mercato contadino"

TERAMO – A partire da sabato prossimo alle 9, con cadenza settimanale, Corso Porta Romana di Teramo ospita il primo "Farmer market" abruzzese, meglio noto come mercato contadino. Undici sono, al momento, i produttori che hanno aderito e che proporranno in vendita sui banchi prodotti tipici e di alta qualità: dalla carni, a tutte le varietà di formaggi, dal’olio ai salumi, dalla frutta agli ortaggi, dalla pasta alle erbe officinali. Prezzi più convenienti in media del 30%, tipicità dei prodotti e conoscenza dell’area di provenienza sono le caratteristiche uniche di questa particolare forma di commercio al dettaglio dei prodotti della campagna. Ogni produttore sarà facilmente riconoscibile poichè avrà a disposizione un proprio gazebo, personalizzato con il logo dell’associazione Mercato contadino dell’Appennino Teramano.
L’iniziativa, promossa dal Gal Appennino Teramano, è stata presentata, questa mattina, a Pescara, nel corso di una conferenza stampa, nella sede della Regione, alla quale hanno preso parte l’assessore alla’Agricoltura, Mauro Febbo, il presidente del Gal Appennino Teramano, Carlo Matone, il presidente dell’associazione Mercato contadino dell’Appennino Teramano, Nicola San Lorenzo, e l’assessore al Commercio del Comune di Teramo, Mario Cozzi. "Un’opportunità straordinaria per incentivare la vendita e quindi il consumo di prodotti agricoli locali di qualità eccelsa e con garanzie igieniche che non sempre si trovano su tutti i mercati – ha affermato l’assessore Febbo – plauso va al Gal Appennino Teramano per l’iniziativa che punta a rivitalizzare i centri storici in un momento in cui la grande distribuzione rischia di prendere il sopravvento”. L’assessore ha reso noto infine che ,insieme alle organizzazioni di settore, la Regione si sta muovendo per arrivare alla stesura di una legge regionale che regolamenti la materia dei mercati contadini e crei le premesse per ripetere anche in altre città abruzzesi questa esperienza.

Leave a Comment