Diciassettenne violentata da tre coetanei

TERAMO – Tre ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip del tribunale dei minorenni dell’aquila sono stati notificati nella tarda serata di ieri ad altrettanti giovani tra i 16 e i 17 anni, dai carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Alba Adriatica. La contestazione mossa ai tre minorenni, due teramani di Martinsicuro e uno di Rieti, è quella di violenza sessuale di gruppo nei confronti di una loro coetanea. I fatti per cui la magistratura ha emesso i provvedimenti risalgono all’estate scorsa. La giovanissima, residente nel Nord Italia e in vacanza nel Teramano, dopo aver conosciuto i tre ragazzi sul lungomare di Martinsicuro (Teramo) si era unita a loro per trascorrere la serata sulla spiaggia. Qui, però, i tre l’hanno costretta a bere fino a ubriacarsi per poi abusare a turno di lei. Le indagini per risalire ai tre minorenni sono state lunghe e complesse, aggravate dalla difficoltà dell’identificazione: la ragazza, in evidente stato di choc la notte della violenza e in preda a un pesante trauma anche nei mesi successivi, è stata aiutata da un team di psicologici a ricostruire la vicenda e a fornire elementi utili per l’inchiesta. I tre giovani, raggiunti dal provvedimento nelle rispettive abitazioni, sono stati rinchiusi nell’Istituto di permanenza minorile di Roma, in attesa dell’interrrogatorio di garanzia.

Leave a Comment