Leo Nodari aggredito a Pescara

PESCARA – L’organizzatore del premio nazionale "Paolo Borsellino", Leo Nodari, è stato aggredito
questa mattina nel parcheggio della Provincia di Pescara, mentre si apprestava ad accogliere il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri, per un incontro in programma nella sala dei
Marmi. Nodari sarebbe stato avvicinato da alcune persone che gli avrebbero gridato "servo dei fascisti" per poi colpirlo con un pugno al viso. A soccorrere Nodari sono state le forze dell’ordine. Intanto davanti alla sede della Provincia √® in corso una manifestazione pacifica dei rappresentanti dell’associazione "Amici di Beppe Grillo", Prc ed altri movimenti contro la partecipazione del senatore Gasparri all’incontro previsto nell’ambito del premio. Appena ripresosi dall’aggressione, Leo Nodari ha commentato così l’episodio: «Non ci facciamo intimidire, non c’era bisogno di un gesto violento e comunque andiamo avanti con più forza di prima». «E’ una cosa vergognosa. Mi sembra veramente inquietante che dei mafiosi rossi compiano azioni così violente nei confronti di chi garantisce la legalità», è stato invece il commento di Maurizio Gasparri, presidente dei senatori del Pdl. «Forse era qualcuno – ha sottolineato – che votava per i sindaci che hanno messo a sacco questa città. Probabilmente non può più rubare e picchia gli onesti».

Leave a Comment