Notifiche sbagliate sull’Ici, per Verna è insufficente il "tentativo riparatore" del Comune

TERAMO – “Insufficiente il tentativo riparatore del Comune di Teramo” per le notifiche errate giunte sul pagamento dell’Ici. E’ la posizione del consigliere comunale d’opposizione del Pd, Maurizio Verna su quanto successo nei giorni scorsi quando sono state recapitate a diversi proprietari terrieri, lettere nelle quali viene richiesto il pagamento dell’Ici, benché gli stessi non avessero avuto, dopo l’approvazione del Prg,  alcuna modifica alla destinazione del proprio terreno. L’invito del Comune a recarsi negli uffici di Assoservizi, la società che il Comune avrebbe indicato come responsabile dell’errore, è una “rattoppa insufficiente” per Verna per il quale migliaia di comunicazioni errate non possono essere seguite un generico invito ad andare negli uffici competenti per un chiarimento. “Questo comporta perdita di tempo, di ore di lavoro, aumento del traffico – dichiara Verna in una nota – già immaginiamo le centinaia o migliaia di persone che abitano sia in centro città, ma anche nei popolosi quartieri e nelle frazioni, andare personalmente a chiarire un errore fatto dall’amministrazione comunale”.
Per rimediare seriamente, per il consigliere del Pd, è opportuno comunicare l’errore ai cittadini che hanno ricevuto la notifica sbagliata attraverso una nuova lettera di scuse e procedere con un nuovo elenco più accurato dei terreni, e quindi dei proprietari, che hanno avuto modifiche rispetto al vecchio piano regolatore, in modo da adeguare la propria denuncia ICI.

Leave a Comment