«Un tavolo politico permanente o usciamo dalla coalizione»

TERAMO – Siamo intenzionati a proseguire el percorso politico del centrodestra, alla luce dei risultati e in previsione delle prossime tornate elettorali, ma è urgente e condizione vincolante per restare nell’alleanza, creare un tavolo politico permanente che scacci l’approssimazione dell’azione politica che si registra all’interno della coalizione. E’ questo in estrema sintesi il pensiero politico dei Liberalsocialisti Abruzzo, che in una nota sottolineano lo straordinario risultato politico in provincia di Teramo ma al tempo stesso denunciano la mancanza di partecipazione programmatica, seppur promessa. «E’ nostro intendimento – si legge nella nota dei Liberalsocialisti Abruzzo – continuare nel percorso di collaborazione in un’ottica di alleanza non occasionale. Ciò non ci impedisce tuttavia di cogliere, all’interno della coalizione, un senso di delusione e di approssimazione nell’azione politica, a nostro avviso eccessivamente autoreferenziale e pertanto priva dei necessari requisiti di collegialità e condivisione delle responsabilità di governo regionale». Secondo i Liberalsocialisti esiste una «spinta più accentuata alla ‘esclusività nelle scelte’ che aumenta la delusione interna. I liberalsocialisti, forti del patrimonio di uomini ed idee di cui dispongono, intendono invece partecipare attivamente, attraverso condivisione di azioni di governo efficaci, al recupero e miglioramento della qualità della vita degli abruzzesi fatta di servizi più efficienti, a partita dalla sanità, tutela dell’occupazione, rilancio delle infrastrutture, che chiariscano bene, al di là degli spot elettorali, che nella nostra regione è iniziato veramente il dopo-Del Turco». La nota si chiude con la richiesta della organizzazione di un tavolo politico permanente», che rappresenta per i Liberalsocialisti abruzzesi la condizione minima necessaria per la permanenza nell’alleanza».

Leave a Comment