Giulianova: Ledda ritira la sua candidatura al cda di Giulianova Patrimonio

TERAMO – “Nella consapevolezza che l’attuale giunta comunale di Giulianova non riesce a dare risposte concrete alla collettività, è indispensabile per il centrodestra riflettere per riorganizzare il partito e accantonare i personalismi”. E’ la posizione espressa da Stefano Ledda, membro del direttivo del Pdl di Giulianova, in una nota nella quale, annunciando il ritiro della sua candidatura al consiglio di amministrazione di Giulianova Patrimonio, sottolinea la necessità per il partito di ricompattarsi alla luce della sconfitta elettorale subita a giugno dal centrodestra. “In questa fase più che mai è indispensabile accantonare personalismi ed ambizioni che possono risultare di ostacolo al difficile processo di riorganizzazione del partito – dichiara Ledda nel comunicato – per quanto mi riguarda, onde evitare l’insorgere di eventuali contrasti, sono disponibile a ritirare la mia candidatura al consiglio di amministrazione della Società Giulianova Patrimonio e, previo parere favorevole del sindaco, lasciare che come consigliere venga designato l’igegner Di Candido, persona professionalmente molto preparata. Confido che questa mia decisione possa essere di aiuto nell’attualità – dichiara infine Ledda – ma soprattutto di esempio per il futuro”.

Leave a Comment