Sanitopoli, indagine chiusa con 33 richieste di giudizio

PESCARA – La Procura della Repubblica di Pescara ha firmato in giornata la chiusura delle indagini per la sanitopoli abruzzese. Richiesta di giudizio per 33 persone e archiviazione per il parlamentare e coordinatore del Pdl, Fabrizio Cicchitto. La notifica della chiusura indagine
scatterà da lunedì mattina. L’inchiesta della magistratura sulle tangenti nella sanità con il grande accusatore Vincenzo Angelini, patron del gruppo sanitario Villa Pini, portò all’arresto nel luglio del 2008 dell’ex governatore Ottaviano Del Turco e altre nove persone. Tra le richieste della Procura c’è anche quella di portare in processo l’ex presidente della giunta di centro destra Giovanni Pace, mentre fonti interne alla magistratura parlano di un aggravamento della posizione del deputato del Pdl Sabatino Aracu, a cui ieri sono stati sequestrati un immobile nel centro di Pescara e quattro quadri. Oltre ai 33 a giudizio, la Procura ha chiesto di processare anche due società per responsabilità e illecito amministrativo in concorso di reati, ed è stata anche citata la regione
Abruzzo come parte offesa. Sostanzialmente confermati i capi di imputazione che vanno dall’associazione per delinquere alla concussione, mentre la Procura chiede il giudizio anche di
alcuni personaggi minori finora fuori dal registro degli indagati.

Leave a Comment