Una teramana ai campionati mondiali di tiro a volo

TERAMO – Una giovane promessa teramana, Carla Flammini, vestirà la maglia azzurra dal 19 al 22 novembre in Australia durante il campionato mondiale di “sporting” una particolare disciplina sportiva di tiro a volo “di movimento” con percorsi di caccia itinerante. Carla Flammini, informa una nota, veste la maglia azzurra già da due anni ed è campionessa regionale nella disciplina, mentre a livello europeo, proprio quest’anno si è aggiudicata l’undicesimo posto individuale Lady ed il terzo posto (medaglia di bronzo) per la sezione a “squadre” sempre nella stessa categoria. Nella disciplina dello Sporting, da una piazzola all’altra, cambiano continuamente scenari e bersagli. Ad ogni postazione corrispondono macchine che lanciano i piattelli con velocità e traiettorie molto diverse tra loro e ogni bersaglio viene contraddistinto dal nome di un selvatico: lepre, colombaccio, fagiano, tordo, eccetera. Le armi utilizzate sono dei normali fucili con i quali si pratica o si potrebbe praticare l’attività venatoria.

Leave a Comment