Giovani musicisti internazionali in città per il "Premio Ars Nova"

TERAMO – Giunge alla nona edizione il Premio Internazionale Ars Nova città di Teramo, la vetrina che consente a musicisti internazionali di esibirsi nell’ambito di una manifestazione che raccoglie il plauso in termini di pubblico ed enti sostenitori e di patrocini importanti, come quello concesso dal Presidente della Repubblica, del Senato e della Camera dei Deputati e da quest’anno anche quello del Vaticano. “Un riconoscimento di cui siamo particolarmente orgogliosi – ha dichiarato il direttore artistico della manifestazione, Umberto De Baptistis – anche perché siamo l’unica associazione teramana  ad aver ottenuto il plauso della commissione pontificia che ha premiato un concorso abbastanza giovane”. Finalità della manifestazione è quella di promuovere il talento delle nuove generazioni musicali a livello internazionale favorendo lo scambio culturale e allo stesso tempo dando un’opportunità a Teramo di conoscere  grandi professionalità di un panorama culturale più ampio. I vincitori della competizione riceveranno un premio in denaro, una sorta di borsa di studio che per i giovani talenti rappresenta non solo una gratificazione del lavoro svolto, ma anche la possibilità di studiare e perfezionarsi ancora. Il Premio, a ingresso libero per tutta la sua durata, si terrà nell’Auditorium del Braga di S.Maria Bitetto, che ospiterà sabato 21 novembre il concorso, e domenica 22 novembre la serata di premiazione con il concerto dei primi classificati. Durante la serata finale saranno consegnate 3 medaglie, una alla carriera assegnata al musicista abruzzese, Marco Renzi, una all’istituto musicale “G.Braga” che è anche partner musicale del concorso e una alla docente Thea Carcavallo come riconoscimento ai suoi 50 anni di insegnamento. “L’espressione della cittadinanza – ha dichiarato il vicesindaco di teramo, Alfonso Di Sabatino – si  manifesta anche con i consessi che riesce a stimolare. La musica è in linea con questi obiettivi, pertanto il Comune plaude a questa iniziativa che, maturando un percorso lungo 9 anni, è riuscita a dare dimostrazione di serietà e prestigio”.

Leave a Comment