Gravissimo albanese ammalato di influenza A

TERAMO – Un 35enne albanese, residente in un comune della Val Vibrata, risultato affetto da influenza A H1N1, è stato trasferito in gravi condizioni dall’ospedale di Atri all’Istituto di cura San Matteo di Pavia. Il giovane uomo era stato ricoverato nel pomeriggio di venerdì all’ospedale Val Vibrata di Sant’Omero, nel reparto di medicina con sintomatologia pregressa influenzale, con febbre alta e insufficienza respiratoria in assenza di altre patologie. Le sue condizioni si sono aggravate fino al ricoverao in Rianimazione nel nosocomio di Atri dove, dopo la conferma delle analisi di laboratorio di positività al virus A H1N1, è stato organizzato il trasferimento da Pavia nel Teramano di una equipe specializzata per il trattamento in loco del paziente. La squadra,composta da 11 specialisti, tra rianimatori, tecnici perfusionisti, cardiochirurghi e infermieri specializzati, è arrivata all’Ospedale di Atri nella mattinata di ieri portando le attrezzature necessarie, ed ha sottoposto il paziente ad un trattamento denominato ECMO (Extra Corporeal Membrane Oxygenation), che consiste nell’attivare una circolazione extracorporea veno-venosa al fine di ossigenare il sangue liberandolo dall’anidride carbonica, tenendo "a riposo" i polmoni. Il paziente è stato poi trasferito a Pavia nel primo pomeriggio di domenica con un aereo dell’Aeronautica Militare. I sanitari del centro pavese si sono detti fiduciosi sul decorso del paziente, adesso in condizioni stabili seppur in prognosi riservata. La Direzione generale della Asl di Teramo in una nota esprime la propria «soddisfazione per il funzionamento di una macchina organizzativa, prevista formalmente dal Ministero, ma messa in atto praticamente per la prima volta in Abruzzo e, di fatto, testata positivamente anche a livello nazionale, poiché è comunque la prima volta che si organizza un trasferimento a così grande distanza».

Leave a Comment