Un defibrillatore per le gare della Teknoelettronica

TERAMO – Torna in campo la Teknoelettronica Teramo dopo la vittoria corsara sul campo di Siracusa e lo fa affrontando, incerottata, il forte Bologna, secondo nella classifica di Serie A Elite. Al Palasannicolò, domani sera (mercoledì 18 novembre, ore 19), il tecnico Marcello Fonti non potrà schierare Benigno e Vaccaro e dovrà chiedere un sacrificio a Domagoj Surac (risentimento di pubalgia) e al capitano Max Corrado (suturato al volto per un colpo in allenamento). Dovrà soffrire e stringere i denti, facendo affidamento ancora una volta sul cuore. Cuore al quale è dedicata l’attenzione della società e del partner Naca Medical che hanno avviato un progetto per assicurare a chi fa attività agonistica all’interno del Palasannicolò, la prima assistenza cardiologica in caso di malori. Da domani, nell’impianto sportivo dove gioca la Teknoelettronica e per la prima volta su un campo di pallamano, sarà a disposizione un defibrillatore semiautomatico. Si tratta di un macchinario portatile, utilizzabile e gestibile da parte di operatori cosiddetti ‘laici’, ovvero non in possesso di speclalizzazione, indispensablle in luoghi dove si pratica lo sport. Nei prossimi giorni la Naca Medical, società leader nel settore delle apparecchiature elettromedicali, metterà a disposizione anche un staff di istruttori, medici cardiologi e tecnici delle apprecchiature, che terranno lezioni per istruire giocatori e staff al corretto utilizzo del defibrillatore. Un motivo in più per assistere al match in assoluta tranquillità: la Tekno da parte sua ce la metterà tutta per non affannare i propri tifosi. I bolognesi sono formazione di tutto rispetto, incontrata già in precampionato sia nella finale del Trofeo Teknoelettronica a Teramo che nella semifinale del torneo di Bologna: il bilancio è di due vittorie, anche se di misura, per la squadra di Beppe Tedesco, ma la Teknoelettronica ha dimostrato di potersela giocare. A dirigere l’incontro sono stati designati gli arbitri Di Domenico e Fornasier.

Leave a Comment