L’umorismo di De Filippo inaugura la Stagione di Prosa della Primo Riccitelli

TERAMO – Un grande interprete del teatro napoletano, Luigi De Filippo, inaugura ufficialmente domani sera alle 21 al Teatro comunale, la nuova Stagione di Prosa della “Primo Riccitelli” portando sulla scena teramana “La fortuna con la Effe maiuscola” la divertente commedia che nel 1942 fu uno dei più clamorosi successi del teatro umoristico dei celebri fratelli De Filippo, un vero e proprio trionfo personale di Eduardo e Peppino che ne furono i primi ed irripetibili interpreti.  
“La fortuna con “la effe maiuscola” –  si legge in una nota – è quella inattesa che capita al protagonista della commedia, un pover’uomo perseguitato da un destino avverso e beffardo,  che vede all’improvviso illuminare la sua vita misera dall’arrivo di un’eredità che gli giunge da parte di un parente emigrato in America. Eredità che però ha la condizione di spettare per intero al poveretto solo se lui non avrà  figli. Se il figlio c’è, tutta la ricca eredità andrà a lui. Invece lui, che dell’eredità tutto ignorava, un figlio già ce l’ha. Lo ha appena riconosciuto, costretto dalla miseria, in cambio di un modesto  compenso che lo avrebbe aiutato a liberarsi dai debiti”.
Da questo impedimento nasceranno gli equivoci e le disavventure tragicomiche della commedia, metafora di una società che si trasforma. L’attore e regista, Luigi De Filippo, ripropone la kermesse al pubblico d’oggi in una sua personale e divertente interpretazione che mette in risalto una delle caratteristiche più preziose del Teatro dei De Filippo: l’umorismo. I biglietti dello spettacolo poossono essere acquistati da domani, sia nella sede della società “Primo Riccitelli”  in via Nazario Sauro o al Teatro Comunale, oppure on-line, direttamente dal sito della Società: www.primoriccitelli.it

Leave a Comment