Escrementi dei cani: arriva lo "stop" del sindaco

TERAMO – Il sindaco dichiara guerra agli escrementi dei cani. Con una ordinanza  firmata oggi e diffusa alla stampa, il primo cittadino, Maurizio Brucchi, interviene su una questione da tempo da tempo segnalata dai cittadini per i problemi di carattere igienico-sanitario, e lesivi del decoro urbano causati dalle deiezioni canine sempre più spesso abbandonate dai proprietari nelle aree pubbliche e pedonali.  In particolare, il provvedimento disposto dal sindaco, ordina a chi è in possesso degli animali domestici di raccogliere immediatamente gli escrementi prodotti, di munirsi di strumenti idonei a raccogliere eventuali deiezioni prodotte dagli animali, di tenere gli animali al guinzaglio negli uffici e nei luoghi pubblici e di impedire infine che il cane vaghi liberamente alla ricerca del luogo ove svolgere le proprie funzioni. Le multe applicate ai trasgressori dell’ordinanza vanno dai 35 ai 500 euro. Esentate dagli obblighi contenuti dall’ordinanza saranno le persone non vedenti conduttori di cani guida e persone affette da disabilità documentata, nonché le unità cinofile delle Forze di Polizia e Protezione Civile nel corso dello svolgimento delle proprie funzioni. L’ordinanza è stata notificata presso tutti i Comandi delle Forze dell’ordine di Teramo e presso il servizio veterinario della Asl.

Leave a Comment