Il pianista Ramin Bahrami si esibisce domani alla Sala Polifunzionale della Provincia

TERAMO – Domani sera alle 21, la Sala Polifunzionale della Provincia di Teramo ospita il terzo appuntamento della Stagione dei Concerti della Primo Riccitelli. Ad esibirsi sarà Ramin Bahrami uno dei pianisti di nuova generazione che si è distinto particolarmente come interprete d’eccezione della musica di Johann Sebastian Bach. La sua esibizione a Teramo proporrà infatti una serie di brani che prendono forma di un vero e proprio “omaggio a Bach”. Nato a Teheran nel 1976, Bahrami si è diplomato con Piero Rattalino al conservatorio “G. Verdi” di Milano e all’Accademia Pianistica di Imola, e con Wolfgang Bloser alla Hochschule für Musik di Stoccarda,
“Rimasi impressionato dalla musica di Bach – ha dichiarato Bahrami –  e decisi di iniziare a suonare il pianoforte”. L’artista, informa una nota, venne a studiare pianoforte all’età di undici anni in Italia dopo tragiche vicende che coinvolsero la sua famiglia: il padre, ingegnere in Persia, venne arrestato per aver collaborato con lo Scià e morì in prigione, la madre fu costretta a trasferirsi in Germania. “Per me Bach assomiglia al mondo ancora possible – ha dichiarato ancora il pianista – é un compositore tedesco che si innamora del ritmo siciliano dove sono presenti influssi arabi. Assimila le emozioni e le forme più diverse della musica del suo tempo, senza distruggerle”.

Leave a Comment