Soddisfatta la Confesercenti per la possibilità di insediare esercizi commerciali non superiori ai 600 mq

TERAMO – Soddisfazione ha inteso esprimere la Confesercenti di Teramo per il recepimento da parte dell’amministrazione Comunale di una legge regionale del Piano Urbanistico Commerciale (P.U.C.) che prevede, sia in centro storico che nel centro urbano e in periferia, la possibilità di insediare esercizi commerciali non superiori ai 600 metri quadrati. Abolendo la norma, da sempre avversata da Confesercenti, che limitava i nuovi insediamenti commerciali all’interno del centro storico ad un massimo di 250 mq di superficie di vendita, le attività commerciali del capoluogo hanno le stesse opportunità riservate agli insediamenti distributivi periferici medi e grandi.
“Focalizzando sempre di più l’attenzione ad iniziative mirate per il rilancio delle attività commerciali dei centri urbani  – si legge in una nota del presidente di Confesercenti, Giancarlo Da Rui – riteniamo fondamentale attivare una politica per reperire risorse a sostegno delle imprese attraverso il finanziamento dei Centri commerciali naturali o dei Consorzi di via, risorse per la riqualificazione e l’arredo delle aree urbane naturalmente tutto nel rispetto delle norme che tutelano il patrimonio urbanistico e architettonico della città”.

Leave a Comment