Ancora tanta cocaina: 1,8 chili sequestrati a Martinsicuro

TERAMO – Un chilo e ottocento grammi di cocaina purissima sequestrata e due giovani cittadini stranieri, un albanese e una romena, arrestati. E’ il bilancio di una operazione condotta dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Teramo la scorsa notte nell’Ascolano. In manette sono finiti M.L.. 23 anni, disoccupato ma con regolare permesso di soggiorno e la fidanzata M.A.S. (21), entrambi residenti a Centobuchi, frazione di Monteprandone (Ascoli Piceno). I militari teramani da tempo indagavano sulla coppia, nell’ambito di una inchiesta sul traffico di stupefacenti sulla costa teramana della Val Vibrata, in particolare nei locali pubblici come ristoranti, pub e discoteche. La scorsa notte i carabinieri, diretti dal capitano Nazario Giuliani, hanno fermato i due a Martinsicuro e li hanno trovati in possesso di un piccolo quantitativo di cocaina. Come spiegato dal comandante provinciale dell’Arma, Antonio Salemme (nella foto) nella successiva perquisizione nell’abitazione di Centobuchi, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto, nascosti in diverse zone della casa, involucri contenenti lo stupefacente per un peso complessivo di 1.850 grammi, oltre ai bilancini di precisione, un computer, nove cellulari di utenze anche straniere e oltre 3.000 euro in contanti. I due sono stati rinchiusi nel carcere di Marino del Tronto, l’uomo, e a Castrogno la donna, in attesa della convalida dell’arresto e del contestuale rito direttissimo, in programma nella giornata di oggi al tribunale di San Benedetto del Tronto.

Leave a Comment