Porta a porta, il 15 dicembre si parte

TERAMO – Dal 15 dicembre prende il via la raccolta domiciliare dei rifiuti, il cosiddetto ‘porta a porta’, nei quartieri di Colleatterato, San Nicolò, Piano d’Accio e San Benedetto, in attesa di estendere il servizio a tutta la città di Teramo entro il 30 giugno prossimo. "Si tratta di un servizio certamente più caro – ha dichiarato il presidente della Teramo Ambiente, Raimondo Micheli, a proposito degli aumenti che saranno applicati sulla Tia – ma è un passo necessario che doveva essere compiuto già in passato. Il sistema del porta porta è l’unico modo che ci consente di arrivare ad una soglia, stabilita dalla legge, di una raccolta differenziata del 60% entro un anno. I cittadini – ha detto ancora Micheli – dovranno collaborare, perchè differenziare bene è l’unico virtuosismo che ci consentirà di abbassare la Tia". Si tratterà di un cambiamento di notevole impatto sulle abitudni dei cittadini dal momento che, nei quartieri coinvolti, gli operatori della Te.am dalle ore 20 del 14 dicembre fino alle ore 6 del 15 dicembre, rimuoveranno tutti i cassonetti nei quali tradizionalmente venivano conferiti i rifiuti. Intanto però nei giorni che precedono l’avvio del porta a porta, ai cittadini saranno consegnati 3 bidoncini: uno marrone areato per l’organico da tenere in casa, un altro marrone, sempre per l’organico, da collocare in strada per il ritiro e un bidoncino grigio per il secco non riciclabile. Oltre questo materiale, i cittadini riceveranno una fornitura di buste di colore diverso, nelle quali gettare in modo differenziato carta, plastica, vetro barattolame e organico. La forniturà sarà sufficiente per 6 mesi, scaduti i quali la Team provvederà alla dotazione di nuove buste. Oltre il kit, i cittadini riceveranno anche il calendario utile a disciplinare la raccolta delle utenze domestiche. Coloro i quali fossero assenti per il recapito domiciliare del materiale da parte della Te.Am, potranno ricevere la fornitura del kit presso gli uffici cimiteriali dell’azienda municipalizzata dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17. Per quanti invece vogliano smaltire personalmente i rifiuti, sarà possibile farlo nell’Ecocentro di Contrrada Carapollo nei giorni marted’, gioved’ e sabato dalle 13 alle 17. "Non saranno tuttavia trascurati gli altri quartieri momentaneamente non interessati dall’avvio del porta a porta – ha dichiarato il direttore dei servizi della Te.Am, Pierangelo Stirpe – infatti sarà potenziato lo spazzamento stradale e il servizio di rimozione dei rifiuti ingombranti". Come spiegato dall’amministratore delegato, Giovanni Faggiano,si tratta di una operazione economica che avrà delle ricadute positive anche sull’indotto collegato alla raccolta differenziata. La Te.Am infatti assumerà a tempo determinato 25 unità che saranno impiegate nel servizio del porta a porta il quale, fino a giungo, sarà esteso all’intera cittadinanza.

Leave a Comment