"Si" al crocifisso in aula: il sindaco di Teramo lancia una raccolta di firme

TERAMO – Il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, lancia una raccolta di firme per far rimanere il crocifisso nei locali pubblici del territorio comunale. L’iniziativa, informa una nota, sarà illustrata nel corso di una conferenza stampa convocata domani nella sede del Pdl per l’avvio della campagna tesseramento del partito. L’iniziativa del sindaco segue una presa di posizione che il primo cittadino aveva assunto già qualche giorno fa, in seguito la sentenza espressa dalla corte europea di Strasburgo sulla presenza dei crocefissi nelle aule scolastiche secondo la quale costituisce "una violazione dei genitori ad educare i figli secondo le loro convinzioni" e una violazione alla "libertà di religione degli alunni". "Nessun crocifisso verrà tolto dalle aule delle scuole del Comune di Teramo, nè da alcun altro ufficio di pertinenza dell’Amministrazione Comunale – ha dichiarato Brucchi dopo la sentenza – sono fermamente convinto che la manifestazione della fede, nella sua massima applicazione simbolica, non solo non possa minimamente interferire con l’azione civica e pubblica della macchina dello Stato, ma sia al contrario il segno di una storia, di un passato, di una memoria che è parte stessa del nostro essere italiani".

Leave a Comment