Ucraina amara per la BancaTercas

MARIUPOL – E’ stata una trasferta amara quella in Ucraina per la BancaTercas Teramo, sconfitta dai padroni di casa dell’Azovmash Mariupol con il punteggio di 90-82. Sconfitta su cui probabilmente ha pesato anche il lungo viaggio affrontato dai teramani, partiti direttamente da Roma all’indomani della vittoria. Partita mai messa in discussione, saldamente in mano agli ucraini: la squadra di Capobianco ha perso di misura i parziali, chiudendo in leggero vantaggio (23-22) il terzo periodo, ma senza riuscire a riacciuffare il match. Sottotono in cabia di regia sia Poeta che Marino, con Hoover a tratti, al contrario di Drake Diener e del fresco di conferma Virgil Stanescu: 29 punti per il primo, con 10 rimbalzi e 6 triple, 21 per il secondo, migliori in campo tra le fila biancorosse. Troppo completi di squadra gli avversari rispetto all’andata per essere superati, nonostante Lulli e compagni siano stati di superiorità schiacciante sotto le plance dove hanno conquistato 44 rimbalzi contro 32. Adesso l’Eurocup va in vacanza, riprenderà il 5 gennaio quando al Palaska arriverà l’Alba Berlino in quello che già sa di match decisivo per la qualificazione. Ecco lo scout dell’incontro di questa sera:
Azovmash Mariupol-BancaTercas Teramo 90-82 (21-19, 47-43, 69-66)
Azovmash: Jarutis 15, Koliadov ne, Skutyelnik 8, Bobro ne, Buts ne, Bayda ne, Podorvannyy, Daniels 15, Rizvic 24, Rice 9, House 19, Ugboaja ne.
BancaTercas: Hoover 2, Jones 9, Poeta 5, Amoroso 8, Marino 2, Young 4, Lulli ne, Cerella ne, Diener 29, Stanescu 21, Jurak 2.
Arbitri: Biricik (Tur), Ciulin (Rom), Grigoras (Rom).
Note: tiri da due Azovmash 26/38, Teramo 24/52, tiri da tre Azovmash 9/23, Teramo 9/29; tiri liberi Azovmash 13/17, Teramo 7/12; rimbalzi Azovmash 32, Teramo 44. Uscito per 5 falli. Stanescu. Spettator: 2.350.

Leave a Comment