Si inviava sms offensivi e accusava la ex

BELLANTE – Non aveva accettato la rottura della loro relazione, finita per la sua eccessiva gelosia, e aveva cominciato a minacciare la sua ex convivente, fino a inviarsi falsi Sms di minaccia, facendo risultare che fosse la donna a spedirli. Con l’accusa di stalking e calunnia, i carabinieri della stazione di montorio hanno arrestato, a Bellante, un imprenditore incensurato del posto, M.D., 45enne. Secondo quanto verificato dai militari nell’indagine, che ha portato il gip del tribunale di Teramo ad emettere oggi l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, l’uomo aveva provato di tutto per riallacciare la relazione con la donna, una rumena di 28 anni, iniziata nel 2007 e chiusa nel maggio 2008 per l’atteggiamento violento e oppressivo dell’imprenditore. M.D. aveva anche denunciato due volte, falsamente, la donna di avergli prima rubato un computer e poi di avergli inviato una serie di messaggi sul cellulare, conditi da minacce. Era stato scoperto però che i messaggi erano partiti da una scheda telefonica intestata alla donna, ma in possesso dell’uomo. L’imprenditore è stato rinchiuso nel carcere di Castrogno a disposizione del magistrato.

Leave a Comment