Team: "Il Comune con le assunzioni non c’entra"

TERAMO – Il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, intervenuto oggi sulla questinone delle assunzioni alla Te.Am sembra di fatto anticipare quella che sarà la posizione dell’amministrazione sull’ordine del giorno che l’opposizione presenterà lunedì nel corso del Consiglio comunale. I consiglieri di minoranza infatti hanno anticipato ieri i contenuti di una richiesta che sarà sottoposta all’assemblea consiliare nella quale si chiede un impegno del Comune a intercedere presso la Te.Am per dare priorità, nele assunzioni che saranno fatte per lavvio del porta a porta, a quei lavoratori che sono rimasti disoccupati e che hanno famiglie a carico. Il sindaco, nel corso di una conferenza stampa convocata oggi per presentare il calendario delle frazioni, ha reso nota la sua posizione in merito, puntualizzando che non è il Comune aprocedere con le assunzioni, ma il socio privato dell’azienda municipalizzata. Ridimensionando anche il numero delle assunzioni, l’opposizione ha parlato di una trentina di uove unità mentre il sindaco di una decina, Brucchi ha inoltre precisato che non ci sarà un bando dal momente che il socio privato, in quanto tale, non è tenuto a procedere alle assunzioni tramite bandi di evidenza pubblica. Soddisfatto si è dichiarato invece Raimondo Micheli per l’andamento della raccolta differenziata porta porta nei 4 quartieri interessati dalla sperimentazione. Il presidente della Te.Am, rinnovando l’invito ai cittadini alla collaborazione e alla stigmatizzazione di comportamenti ambientali incivili, ha sottolineato che ha Natale il servizio sarà potenziato e sarà operativo anche nei giorni 26 e 27 dicembre.

Leave a Comment