Viabilità, approvato il piano triennale delle opere

TERAMO – Oltre 239 milioni di euro gli investimenti previsti in opere pubbliche per la prima annualità, provenienti da finanziamenti regionali e ministeriali, mentre per il 2011 le risorse a disposizione ammontano a 1 milione 250mila euro, provenienti dalla vendita di immobili di proprietà della Provincia. Per il 2012, ancora in via di definizione i fondi disponibili. Presentato questa mattina, dall’assessore provinciale alla Viabilità, Elicio Romandini, il Piano triennale della opere, approvato dalla Giunta Catarra. “E’ un piano corposo che contiene i progetti di completamento della Pedemontana, sia nel tratto a nord verso le Marche che in quello a sud, verso Pescara – ha dichiarato l’assessore – un’opera la cui realizzazione si è fatta più vicina dopo l’accordo siglato ieri a Pescara fra tre Regioni e 8 Province. Un risultato, questo, raggiunto soprattutto grazie al lavoro svolto dal governatore Gianni Chiodi e dal presidente Valter Catarra”. Unico cruccio, ha sottolineato Elicio Romandini: “le risorse inadeguate per la manutenzione ordinaria che rimane la nostra sfida più difficile perchè al momento non abbiamo la possibilità di stanziare altri finanziamenti”. L’assessore ha anche annunciato alcune novità per le infrastrutture. Per il Ponte di Castelnuovo tecnici e progettisti stanno verificando la possibilità di ristrutturare quello esistente: “ci sono le condizioni e questa ipotesi ci consentirebbe di realizzare l’opera con i finanziamenti del Fas e di renderla cantierabile in tempi molto più brevi rispetto alla costruzione di un nuovo ponte”.  Altra novità è quella riguardante il personale destinato alla manutenzione delle strade, gli ex cantonieri: “Stiamo attingendo alle liste di mobilità per incrementare il numero degli operatori che lavorano sulle strade. Vorremmo arrivare a cinquantà unità”. Per la “grande viabilità” il finanziamento previsto è di 232 milioni di e andrà a coprire il prolungamento della Pedemontana “Abruzzo-Marche” in direzione Val Fino nel tratto “Capsano-Bisenti” e, in direzione Val Vibrata, nei due tratti “Svincolo per Floriano-Fondovalle Salinello” e “Fondovalle Salinello-Villa Marchetti”. Ammonta invece a circa 6 milioni di euro, il finanziamento regionale per l’adeguamento planoaltimetrico del primo Lotto della Strada provinciale 259 nel tratto tra la rotonda dell’ingresso alla A14 e la zona industriale di Corropoli.  Con l’insediamento della nuova giunta comunale di Alba Adriatica, si è tornati alla verifica e all’adeguamento del tracciato nella sua parte iniziale.Oltre alla “grande viabilità”, significativi anche gli altri interventi contenuti nelle prime due annualità del Programma Triennale e che interesseranno in particolare le opere di adeguamento e risanamento della viabilità provinciale nelle aree montane e collinare. Tra questi, per il 2010, i lavori per il consolidamento del corpo stradale della Sp 34 di Appignano (Castiglione Mr. Raimondo), finanziati con fondi regionali per un importo pari a 150 mila euro;il completamento del Ponte di Morge sulla Sp. 61, la sistemazione del piano viabile della Sp 18/A e i lavori di ripristino sul corpo stradale della ex Ss. 553 nel comune di Atri e di Notaresco; la ricostruzione del corpo stradale in diversi tratti della Sp. 42 di San Giorgio e della Sp 48 del Bosco Martese.Ancora, la Sp 46° di Spiano; Sp 63 di Forca di Valle; Sp 31 di Castilenti; Sp 31 b; 31c Villa Romualdo; Sp 36 Saputelli; Sp 19 Valle Vignale.Per il 2011, l’investimento più consistente riguarderà la messa in sicurezza della Sp. 34 tra Castiglione Messer Raimondo, Bisenti e Arsita. I lavori, per un importo di 300 mila euro, riguarderanno tra l’altro il consolidamento del ponte sulla provinciale, il rifacimento della pavimentazione e il posizionamento di reti corticali e paratie di pali.Lavori di consolidamento del corpo stradale e di messa in sicurezza anche sulla Sp 43 di Pietracamela. Importo complessivo dei lavori, 210 mila euro.Gli altri interventi riguarderanno la Sp 11 di Poggio Morello, nel comune di Sant’Omero; la Sp 16 di San Mauro di Bellante, lavori di messa in sicurezza sulla strada provinciale per Castelli, la Sp di Notaresco-Atri, e la Sp di Castiglione Messer Raimondo.Oltre alle opere previste dal Programma Triennale 2010-2012, la Provincia investirà nel 2010 oltre un milione e mezzo di euro per la manutenzione ordinaria e straordinaria di 1.630 Km. di viabilità provinciale, mentre ammontano a 300 mila euro le risorse per interventi urgenti causati da eventi atmosferici imprevedibili. Altra pagina importante, per gli investimenti, è quella che sarà scritta con l’approvazione, da parte della Giunta Regionale, del programma Par-Fas. Oltre ai finanziamenti che avranno ricadute sul territorio teramano per effetto delle misure generali previste dal programma, sono individuabili alcuni interventi diretti che al momento, però, rappresentano una proposta che dovrà passare il vaglio della Regione e del Governo: la pista cicblabile sulla linea Teramo-Mare; il completamento della ciclabile sulla costa fra Roseto e Pineto e fra Pineto e Silvi; l’adeguamento del Porto di Giulianova,l’adeguamento del Porto di Roseto; la realizzazione di una viabilità di collegamento fra l’Autoporto di Roseto e l’autostrada A/24 e l’area industriale di Pineto; la cabinovia di Prati di Tivo; il ponte di Castelnuovo Vomano.

Leave a Comment