Catarra: "Non faccio promesse che non so se sono in grado di mantenere"

TERAMO – Sul mancato supporto da parte delle istituzioni denunciato ieri nel corso di una conferenza stampa dal presidente della Teramo basket, Carlo Antonetti, è intervenuto il presidente della Provincia, Valter Catarra, chiamato in causa per l’interruzione del progetto “Teramo, provincia di serie A”, con la quale l’ente sosteneva la società sportiva. In una nota, che proponiamo integralmente, il presidente Catarra ha dichiarato quanto segue:

“Con Carlo Antonetti ci siamo incontrati e abbiamo avuto modo di parlare a lungo, confrontandoci sui temi e sulle questioni da lui proposti in conferenza stampa” afferma  Valter Catarra commentando le dichiarazioni del presidente del Teramo Basket, Carlo Antonetti che ieri ha lanciato un appello alle istituzioni locali. Concordo assolutamente sul felice e utile connubio fra sport e marketing territoriale; nella nostra provincia esistono tante realtà, ai diversi livelli agonistici e in numerose discipline sportive, che rappresentano una vera e propria risorsa in termini di promozione del territorio in Italia come all’estero. Il Teramo Basket è una luminosa punta di diamante di un sistema che nel suo insieme è altrettanto prezioso.  Come ha sottolineato lo stesso  Antonetti, però, la precedente Giunta, prima ha avviato il progetto “Teramo, provincia di serie A” e poi l’ha interrotto, per mancanza di fondi. Ora, io non voglio fare promesse che non so se posso mantenere e non voglio dare il via a progetti senza avere la certezza che posso sostenerli nel tempo. E’ una questione di serietà e correttezza.  Avremo delle certezze solo quando avremo finito di comporre il bilancio preventivo che approveremo nei primi mesi dell’anno. L’assoluta sinergia che esiste fra Provincia, Comune di Teramo e Regione, mi fa concludere che insieme, e in una logica di sostegno e collaborazione fra istituzioni locali e mondo dello sport, sapremo trovare risorse e idee in grado di valorizzare il territorio e le sue eccellenze”.

Leave a Comment