Il Comune cambia gestore per la fornitura del gas

TERAMO – Dopo 41 anni, il Comune di Teramo cambia gestore per la fornitura di gas. La Giunta, nella riunione odierna, ha infatti deciso di avviare il procedimento amministrativo per la rescissione del contratto e dunque attivare l’avvio di un procedimento di riorganizzazione del servizio pubblico di distribuzione del metano su tutto il territorio che sarà affidato mediante gara.
La vigente concessione, informa una nota, scade invece domani. Subito dopo la riunione della Giunta, il Comune ha inoltrato all’Enel Gas la formale comunicazione di avvio del procedimento di rescissione dal contratto. “Scopo dell’iniziativa è quello di puntare ad un risparmio – si legge nel comunicato – ma anche quello di ottimizzare il rapporto con la società fornitrice”. Per questo è stata nominata una “unità di progetto” guidata dal direttore generale che porterà ad un nuovo affidamento del servizio.
Tra i provvedimenti adottati dalla Giunta riunita oggi, figurano una serie di interventi che porteranno al miglioramento sismico e all’approvazione di uno studio di fattibilità in diversi plessi comunali quali: scuola elementare Risorgimento, scuola materna e asilo nido via Diaz, scuola di via Tevere, Liceo Braga, Palazzo di Giustizia e uffici Giudici di Pace, e infine la sala consiliare di Palazzo di Città che fu danneggiata dal sisma del 6 aprile scorso.

Leave a Comment