Volley. Pineto senza scampo. Adesso solo un miracolo lo potrà salvare

TERAMO_ Adesso ci vuole un miracolo. Perchè il Forlì ha battuto il Pineto nello scocntro salvezza (0-3) con i parziali:18-25, 23-25, 17-25. Il tabellino della gara: ABRUZZO PINETO: Perez Moreno 2, Roberts 3, Hernandez 4, Lampariello (L), Royal Enrique 2, Sborgia 6, Di Franco 3, Perazzolo 5, Ereu 15, Gradinarov 2. Non entrati Ravellino, Modica, Centorame. All. Fant. YOGA FORLì: Coscione 4, Carrol 7, Popp 16, Stancu 8, De Pandis (L), Casadei 6, Loglisci 2, Maric 8. Non entrati Mengozzi, Ainsworth, Bianchi, Bacci, Gotch. All. Molducci. ARBITRI: Cinti, Cesare. NOTE – Spettatori 1800, incasso 9800, durata set: 23′, 30′, 23′; tot: 76′. Forlì espugna il PalaMaggetti e conquista tre punti fondamentali in chiave salvezza. Il primo set è tutto di marca Forlì: il vantaggio iniziale di Pineto (3-1) è infatti illusorio; al primo time out tecnico gli ospiti sono avanti 8-5, al secondo 16-13 e aumentano poi il loro margine vincendo il parziale in tranquillità, grazie anche all’ottima intesa tra Concione (MVP dell’incontro) e Carroll, e alle amnesie difensive dell’Aran. Nel secondo set c’è Roberts al posto di Gradinarov in casa Pineto. Dopo una prima fase all’insegna dell’equilibrio, l’Aran prova a scappar via fino ad arrivare al massimo vantaggio sul 18-15. La reazione Yoga è però veemente e vale prima il pari sul 19-19 e poi il vantaggio fino al 24-21. Il parziale è ipotecato e si chiude a favore di Forlì per 25-23. Nel terzo set cambia l’opposto in casa Aran con Perazzolo al posto di Hernandez, ma la svolta non arriva. Forlì scappa subito via e arriva al 2° time out tecnico sul già rassicurante 16-11 e chiude poi 25-17. Roberto Fant (Aran Cucine Abruzzo Pineto): “Sconfitta che fa male due volte perché arrivata in casa in uno scontro diretto: voglio parlare subito coi miei per capire cosa sia successo. Quel che è certo, comunque, è che continueremo a lottare finché la matematica ce lo consentirà”. Piero Molducci (Yoga Forlì): “Vittoria importantissima e meritata. Sono tre punti che rilanciano le nostre chance di salvezza. Una volta riusciti ad arginare Hernandez, il match è stato in discesa”. La classifica Itas Diatec Trentino 45, Bre Banca Lannutti Cuneo 39, Sisley Treviso 38, Lube Banca Marche Macerata, CoprAtlantide Piacenza 37, Trenkwalder Modena 34, Acqua Paradiso Monza 24, Marmi Lanza Verona, RPA-LuigiBacchi.it Perugia 23, Tonno Callipo Vibo Valentia 20, Prisma Taranto 19, Yoga Forlì 13, Andreoli Latina 12, Esse-ti Carilo Loreto 11, Aran Cucine Abruzzo Pineto 6. 1 incontro in meno: Acqua Paradiso Monza

Leave a Comment