Il calcio regionale in assemblea per fair play e fuoriquota

TERAMO_ Fuori quota fra i dilettanti. Croce e delizia. Delizia se quelli che giocano rappresentano un investimento per il futuro, croce se poi spariscono come è accaduto a Teramo. Dove il giovane portiere Marco Frassinelli prelevato da una società ligure, è stato gettato nella mischia frettolosamente proprio nella sfida più delicata, quella con il S. Nicolò, e dopo il pesante rovescio (1-4) il ragazzo non ha retto alle pressioni susseguenti al passo falso ed ha abbandonato il club teramano confermando quanto sia delicato il loro utilizzo se non viene oculatamente gestito. E comunque in serie D ne vengono utilizzati cinque, in Eccellenza tre. Sull’argomento ci sono state diverse prese di posizioni, ma è ora di pensare alla prossima stagione. E così mentre in Interregionale probabilmente da cinque si calerà a quattro, in Eccellenza se ne parlerà in una assemblea pubblica convocata proprio per approfondire gli aspetti legati all’utilizzo dei fuori quota. E così lunedì 11 presso la sala conferenze del Porto Turistico di Pescara si svolgerà  un confronto- organizzato dal consiglio direttivo della Lega Dilettanti de L’Aquila- che verterà proprio sul “Fair Play e fuori quota:: uno sguardo da dentro”. All’incontro prenderanno parte i presidenti, gli allenatori, i capitani ed i direttori di gara dei campionati di Eccellenza e Promozione.

Leave a Comment