Il presidente regionale del Pd chiede a Chiodi di "riscattare" Del Turco

TERAMO – Per Manola Di Pasquale, presidente regionale del Partito Democratico, i risultati delle indagini effettuate dalla procura di Pescara sul caso sanità abruzzese e le cliniche private della famiglia Angelini, confermerebbero, che le scelte fatte sulla Sanità dall’ex governatore Ottaviano Del Turco e dall’allora assessore regionale, Bernardo Mazzocca, all’epoca degli arresti, “erano corrette e avrebbero permesso di risanare il grande debito”. L’intervento del presidente del Pd abruzzese giunge dopo che il quotidiano “La Stampa” nella giornata di ieri ha sostenuto, prima dell’apertura del processo, che “sono crollate tutte le accuse a carico dell’ex presidente della Regione”.Sulla questione è dunque tornata oggi la Di Pasquale, in una nota, nella quale auspica che si giunga presto alla conclusione dei processi per restituire la credibilità politica a del Turco e a una intera classe di dirigenti del Pd che, additati come “privi di moralità pubblica”, avrebbero subito le devastanti conseguenze del castello accusatorio di Angelini definito “privo di consistenza” dal presidente del partito di centrosinistra. La lettura politica della Di Pasquale si è spinta infine sulle conseguenze subite dai lavoratori delle cliniche di Angelici, rimesti senza reddito, e sul disagio creato alle famiglie dalla soppressione dei servizi riabilitativi in essere nelle cliniche al centro delle cronache. “Non può essere dimenticato – si legge nella nota della Di Pasquale – che le cliniche di Angelini in molti luoghi rappresentavano unico punto di riferimento per trattamenti sanitari e riabilitativi di soggetti particolarmente svantaggi e la loro soppressione, senza una preventiva politica di sostituzione, genera gravi disagi proprio ai nuclei più deboli della società” “L’amministrazione della Giustizia, di cui si ha massima fiducia, ed il governatore, Gianni Chiodi – chiede in conclusione la Di Pasquale – hanno ben chiari questi risvolti sociali e la necessità che venga riscattata moralmente e politicamente un’intera classe politica? “

Leave a Comment