Via Capuani, isola sperimentale con l’arredo dei commercianti

TERAMO – La proposta è arrivata dal consigliere comunale Ezio Torelli, commerciante attivo assieme al presidente Giancarlo Da Rui nella gestione del consorzio "Shopping in Teramo centro": chiudiamo al traffico via Mario Capuani, decorandola con arredi forniti dai commercianti. Dunque panchine, vasi, ‘applique’ fiorite ai muri degli edifici, a impreziosire e accompagnare il passeggio dei teramani e degli ospiti di fuori città in una strada, la cosiddetta "parallela" del Corso San Giorgio, mai esplosa in tutta la sua potenzialità soprattutto perchè soffocata dal traffico. La proposta arriva nel momento in cui il Comune di Teramo sta studiando una soluzione di questo tipo e può soltanto accelerare l’iter di sperimentazione. Che poi l’idea e la collaborazione arrivi dai commercianti spezza una lancia in favore di quest’ultimi, forse troppo presto bollati come nemici e avversari dei progetti di chiusura del centrio storico. E’ stato lo stesso Torelli a sottolineare la valutazione positiva di una proposta di chiusura al traffico se questa vada nel senso della valorizzazione e dell’impulso allo sviluppo del centro storico. D’altronde della trasformazione in isola pedonale di via Capuani se n’era parlato all’epoca della realizzazione della nuova pavimentazione con il porfido: commercianti e residenti della strada, tra i primi in tutta la città, avevano proposto all’allora assessore Berardo Rabbuffo di non riaprire alle auto la via ma poi non se ne fece nulla. Adesso sembra che la problematica venga affrontata con maggior decisione. Nei prossimi giorni lo stesso Comune, che sarebbe d’accordo, dovrebbe valutare in maniera più approfondita la proposta del consorzio "Shopping in Teramo centro".

Leave a Comment